sos piante

inzia a fare freddo. fra poche settimane me ne vado a dresda diaccia e le piante hanno bisogno di cure, almeno fino al trasloco.

allora claudina si è offerta di tenermele per un po’. è un po’ ansiosa devo dire. mi chiede ogni quante volte deve annaffiare il timo. e che ne so. quando la terra è secca dico io. ma lei vuole istruzioni tedesche. ora vediamo come fare.

devo dire che fa un po’ effetto. le piante che avevo in giardino erano il mio legame con farneta, e con lucca, prendersi cura di quel grigetto giardino era un modo per sentirsi a casa, l’ortensia che nonna ida mi ha curato d’inverno e che ha le gemme pronte per l’anno prossimo, la gardenia che mi ero comprata per la ricerca sul cancro e che da piccolina com’era è raddoppiata, le erbe aromatiche che vengono dal vivaio di ilaria e marco, il garofano che mi ha regalato mamma e le miserie che sono fiorite per tutta l’estate accontentandosi veramente di poco (se una pianta si chiama “miseria” lascia ben sperare sulla scarsità di cure che abbisogna).

poi ci sono avogado e beniamino, il primo nato da un seme di una volta che abbiamo mangiato guacamole e beniamino che è venuto a casa con me in bicicletta e le foglie verdi uscivano dal sacchetto e a me sembrava una bestina che non si fidava della mia guida e guardava la strada un po’ preoccupato. ma io sono bravissima andare in bicicletta, un po’ imbranata, ma chi non lo sarebbe in lussemburgo? ci sono macchine e marciapiedi e carrozzine. certo, non è il pordoi, ma è complicato schivare in bici tutte le trappole.

insomma, la follia a lussemburgo prende spesso il capo come potete capire, a volte mi sembra di essere la zia di giamburrasca col dittamo del fidanzato. ma che volete farci, sono sperduta in un pezzo d’europa che non sa di nulla e che ho cercato di profumare con timo, maggiorana, salvia, rosmarino e basilico. loro il loro dovere poverine l’hanno fatto!

foto di gruppo: porzione della formazione “piante” titolare. salvia,garofano maggiorana timo e rosmarino. adesso sono il doppio, la foto è primaverile…ciao e nessun tag!

piante.JPG

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

16 risposte a sos piante

  1. luciano / idefix ha detto:

    L’altro ieri mia moglie ha fatto praticamente la setssa cosa: tirar dentro le piante. Dal terrazzo completamente scoperto alla veranda riparata. Qua a Trieste non è solo il freddo ma la bora che soffia forte.
    PS Grazie davvero per il tuo commento sul mio blog. E’ stato preziosissimo

  2. lucia ha detto:

    è stato un piacere, di solito fai sempre venire voglia di parlare. non è poco.

  3. claudina ha detto:

    Io e le piante siamo arrivate sane e salve a casa nonostante il freddo e la pioggia. Farò del mio meglio perché non sentano troppo la tua mancanza e spero che averle in casa aiuterà anche me a non soffrire troppo per la tua partenza… Cercando di vedere il lato positivo, il fatto di lasciare qui uno dei tuo legame con lucca implica che d’ora in poi avrai una casina anche in belgio, no? E poi sarà pure un pezzo d’Europa che non sa di nulla, ma se fossimo rimaste nelle nostre saporose città natali non ci saremmo mai conosciute!
    Un bacione e buona notte,
    cla

  4. lucia ha detto:

    sei un tesoro.
    sono senza parole.
    merci petite.
    buona notte anche a te!

  5. antonella ha detto:

    x claudina: qui da me ci sono piante di ogni genere che mio padre salva miracolosamente dal gelo invernale, se qualche volta hai bisogno di una mano per curare le piante della lucia fai un fischio!
    buonanotte

  6. lucia ha detto:

    antonella ma abiti qui vicino a noi?
    buonanotte!!!

  7. antonella ha detto:

    beh, proprio vicino non lo so perché io sono proprio a 10 mn. da kirchberg….e tu?

  8. antonella ha detto:

    ops, volevo dire e voi?

  9. offender ha detto:

    “diaccia” bellissimo :-)

  10. Alessandro ha detto:

    Ciao, ho trovato il tuo blog per puro caso… e devo dire che mi è piaciuto subito il tuo modo di parlare.
    Ti ho messa fra i preferiti, spero di rileggerti presto.
    Magari fai anche tu un salto nel mio, http://www.shaolinboy.splinder.com

  11. lucia ha detto:

    per antonella: boulevard de la pétrusse, a destra del pont adolphe andando dal centro verso la gare. hai presente? vicino alla bcee.
    troviamoci per un caffè in questi giorni!
    per offender: :)
    per alessandro: grazie! molto lusingata! faccio subito un salto!
    buongiorno a tutti!

  12. claudina ha detto:

    Grazie di cuore Antonella! Per il momento ho sistemato le piante nel soggiorno in modo che abbiano luce ma non siano troppo vicino ai termosifoni (che comunque durante il giorno sono spenti). Speriamo bene! Buona giornata a tutti!

  13. ossimora-mari ha detto:

    Io credo di avere il “pollice verso” anzichè verde. Le piante in casa mia si suicidano, anche quelle grasse, che notoriamente sono molto resistenti. In ufficio ho un bellissimo ficus. E’ finto, ma credo che sarò capace di far seccare anche quello…

  14. Intanto stanotte a Trieste s’è alzato un ventaccio di bora che ululava fortissimo. A me piace molto ma ad altri dà ai nervi.
    Per strada: rami spezzati e altri resti delle raffiche.

  15. Simona ha detto:

    Che bella la descrizione di Biniamino in bici!! E sei davvero fortunata ad avere trovato Claudina, è un tesoro!! :) sono d’accordo con lei, ora oltre Lucca hai anche una piccola parte di casa anche da lei!
    Un abbraccio forte forte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...