noio vulevon savuar

a milano.

come fai a non perderti a milano?

infatti ci siamo persi. io e due miei colleghi. e ho capito una cosa: chi dice come è triste il lussemburgo non ha mai visto milano dalla tangenziale.

a me piace anche abbastanza milano, ma ieri, rinchiusa nella macchina, con macchine davanti e dietro, con il cielo grigio e la pioggia, per passare il tempo guardavo fuori, le case. da piccola mio cugino aveva una tombola che gli invidiavo molto: era una “tombola automatica: i numero venivano estratti da un marchingegno e le cartelle avevano delle piccole saracinseche che si chiudevano quando usciva il numero. qualcuno di voi se la ricorda?

le case di ieri mi sembravano tante cartelle di quella tombola, con gli avvolgibili un po’ sù, un po’ giù un po’ a metà.

mi chiedevo che effetto facesse vivere dentro le cartelle della tombola,  affacciati sulla tangenziale, ad aprire e chiudere avvolgibili, mi chiedevo chi c’era dietro, dentro. non ce la farei mai. ci sono cose che non si possono sopportare. potrei vivere ancora un anno a lussemburgo (lamentandomene, per carità) ma neanche un secondo nelle cartelle della tombola della tangenziale di milano. non vedo come si possa essere felici lì.

nessun tag!

per il mostro bestia: la gente manda messasggi complimentandosi! (vedi post precendente) 

Questa voce è stata pubblicata in ruota libera. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...