invettiva contro i SUV e i loro proprietari

L’ho ritrovato, l’avevo scritto due anni fa quando stavo a lucca (lucca dentro) e non lo trovavo più. adesso in queste vacanze spolverando i vecchi file l’ho trovato e ve lo propongo così come è.

per luciano: il copia e incolla se ti va è molto gradito!

Invettiva contro i SUV e i loro proprietari

 Ci sono delle cose che catturano la mia attenzione, mi spingono alla finestra come una vecchia pettegola annoiata. E’ più forte di me. Ieri nella quiete ovattata del dopopranzo nell’isola pedonale dei rumori d’auto mi hanno fatto alzare gli occhi. Due fuoristrada si stavano incrociando dentro la piccola corticella dove abito e non riuscivano a fare manovra.Paradosso del gigantismo stradale, una macchina concepita per non avere limiti, che non si ferma davanti al torrente ingrossato dalla tempesta, che raggiunge ovunque una baita montana dove una bellissima donna ti aspetta davanti al camino con due flutês di champagne, è miseramente bloccata in una piazzetta di città.Come due povere enormi tartarughe che durante una lotta si sono rovesciate sul dorso i due macchinoni sono uno di fronte all’altro. Cerco di godermi lo spettacolo e assisto alla cerimonia-danza del “chi ce l’ha più grosso” che regola l’altrettanto ferrea regola del “chi passa per primo”, entrambe presenti anche nel mondo animale ma dove non raggiungono comunque le estreme conseguenze che si vedono in quello degli uomini.Cosa sono infatti le corna del cervo, la coda del pavone, il meraviglioso piumaggio dell’uccello del paradiso, se non delle patetiche imitazioni di ciò che per gli uomini è un fuoristrada? Nel caso del fuoristrada la teoria di Darwin sulla selezione sessuale appare in tutta la sua nitidezza. Così come un cervo, che per avere le corna più belle e più grandi degli altri  mette a repentaglio la sua vita, ornandosi di un orpello che in caso di fuga da un predatore lo rende facile preda, per un fuoristrada un uomo arriva a sacrificare tutto, i suoi soldi, il suo tempo e, soprattutto, la sua intelligenza. Perché chi possiede un fuoristrada, anche se fino a che non l’ha comprato era una persona praticamente normale, diventa completamente imbecille. Purtroppo non esistono giochi di parole politicamente più corretti, è la dura realtà. Sopra un fuoristrada un uomo che con una Panda rispetta le regole diventa un pirata. Non si ferma agli stop, ti sorpassa da destra, ti acceca di notte non rispettando la distanza di sicurezza, ti frega il parcheggio e se ci sono due posti li prende entrambi mettendosi a cavallo della riga. Spesso ha un diesel che tinge di nero la targa e il viso del passante e che la mattina va acceso sempre un po’ prima, che non si sa mai, anche se invece lo sanno tutti che con i diesel di adesso non è più necessario, ma lo fa lo stesso, perché che gusto c’è ad avere un fuoristrada se non puoi rompere gli zebedei al vicino?I due bestioni si studiano da lontano. Uno dei due indica all’altro la possibile manovra da fare: ci passerebbe un camion. L’altro fa cenno che davvero non ci passa, lui proverebbe anche, ma è ovvio, non ci passa. Ci vada lui CHE CE L’HA PIU’ PICCOLO!No, non ci pensa nemmeno, intanto non è più piccolo ma sembra così perché è nero, e tutti sanno che il nero è taaanto elegante. Al limite l’altro potrebbe fare marcia indietro e poi si vede…Marcia indietro? Mai! Intanto sarebbe come ammettere di avere torto, e poi col fuoristrada non si rincula mai, rischi di travolgere biciclette o passeggini, non che gliene freghi qualcosa, ma se poi ti denunciano l’assicurazione s’impenna, che già così paga una quietanza pari a una manovra finanziaria dell’Austria. Che rinculi Calimero!  Il fuoristrada nero sbuffa, fa marcia indietro per qualche metro alla velocità della luce travolgendo tutto quanto trova sul suo cammino, il vincitore scatta via altrettanto velocemente, sorride, finalmente appagato, stasera non avrà bisogno di picchiare il cane.  nessun tag a tutti!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

5 risposte a invettiva contro i SUV e i loro proprietari

  1. Simona ha detto:

    :D Non avresti potuto descrivere meglio la scena!!

  2. dolfjn ha detto:

    magnifico

  3. amaranto ha detto:

    vogliamo completare con quelli che, non paghi del suv, fanno tutto ciò parlando al telefono e contemporaneamente consultando il navigatore satellitare?
    E spesso, ahimè, sono donne.

  4. arya ha detto:

    sorrido divertita sbirciando dalla finestra con te…
    nessun tag

  5. CLAUDIO ha detto:

    IL DECALOGO DEL SUV:

    1) più un suv è scintillante, tanto più torbida sarà la persona che è dentro.

    2) più un suv è grande, più misero sarà l’apparato mentale e sessuale di chi lo guida, oltre al livello di intelligenza e pesonalità, nel caso queste ultime dovessero essere rimasta nella scatola cranica

    3) più un suv è costoso, tanto più sarà probabile che il pinocchio dentro l’abbia preso a leasing, avendo già 5 prestiti da rimborsare, ovviamente con 1300 euro di busta paga al mese…poracci, che vita da cani…

    4) più un suv è appariscente, tantopiù precisamente sarà messo in doppia fila davanti alla fermata del bus dove, a 20 metri di distanza c’è un automobile anche essa in doppia fila al lato opposto, che renderà impossibile il passaggio del bus stesso

    5) più i suv sono venduti, tanto noi onesti pagheremo le tasse degli altri sulla busta paga, dal momento che alcuni furbi scaricano i suv come vetture aziendali usandoli per i loro porci comodi

    6) più un suv è potente, più inquina, più l’aria in città sarà irrespirabile, ma d’altronde la macchina ecologica a GPL è propria degli “altri” sfigati ambientalisti che sono persone di serie B

    7) più un guidatore di suv commette scorrettezze al volante, più i suoi fratelli rischiano e più il codice della strada viene “interpretato” e non “applicato” oltre che “non rispettato”

    8) legge di murphy: troverai in doppia fila il suv più odioso e con la sicura dello sportello chiusa, guidato dall’uomo più imbecille, nel momento peggiore, e più avrai fretta, più l’imbecille starà al bar per i gratta e vinci, oppure scegliendo comodamente articoli al supermercato, e più tardi arriverà per sfoggiare il sorriso da ebete per spostare, sempre con calma, il bestione dalla doppia fila…

    9) più un suv avrà i vetri oscurati, meno il suo guidatore avrà il coragio di mostrare la sua faccia al mondo, il che è anche meglio, meglio non vedere certe facce di bronzo che denotano oltre che insignificanza, anche vigliaccheria…

    10) rileggere dal punto 1 al punto 9…

    ciao raga’…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...