come i polli…

in ufficio abbiamo le fotocellule alle finestre perchè quando c’è troppo sole calino delle veneziane a schermare la luce eccessiva. ma si vede che sono tarate su criteri lussemburghesi perchè non faccio in tempo a dire "oh… finalmente un po’ di sole!" che implacabili calano e si piomba nel buio.

il problema è che io soffro di pollite. vale a dire che quando è buio io dormo. quando c’è il sole sto sveglia. se mi tiri un drappo nero addosso mi addormento come un pitorino (pitorino: per i non lucchesi: il pitorino è il piccolo delle galline o di altri uccelli da cortile, tipo pulcino, ma ha anche una connotazione tipo "scemotto", se uno per esempio crede a una balla che gli hai detto, per prenderlo in giro gli dici: "o pitoro!" fine della parentesi linguistica).

quindi il mio caro collega Yannick (per i lucchesi e i toscani in genere Iannicche) ogni tanto mi vede socchiudere gli occhi, e non gli resta altro da fare che alzarsi e andare a tirare sù le veneziane se vuole mantenermi sveglia. 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...