21 marzo

…non abbiamo altre scelta che fare come le piante.

un germoglio nuovo, ogni tanto, una cicatrice coperta, un po’ di legno verso l’interno, un po’ di corteccia verso l’esterno. un pezzettino alla volta.

bisogna prendere un po’ d’acqua dalla terra e trasformarla in zucchero con l’aiuto della luce del sole e di un po’ d’aria. prendere l’anidride carbonica e restituire ossigeno.

crescere, indefinitivamente, per tutta la vita. trasformare le cellule vuote e morte in vasi conduttori di linfa, lignificarsi e crescere. sù, in cerca di luce. trasformare le foglie in petali, colorarle di rosso, accogliere insetti, accettare il polline degli altri e far volare il nostro.

rendere il fiore un frutto e far cadere i semi e il seme deve poter volare lontano, come gli ombrellini del tarassaco, che il vento porta via. delicati e leggeri…. oppure piantare un pezzetto di noi per terra, come le fragole e fare altre piante…

buona primavera a tutti

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...