la visite medicale

Oggi visita medica… quella che ti fanno per il lavoro.

Non è che non mi piaccia andare dal dottore, ormai sono grande e ci vado e anche se mi pesa e mi misura non mi sgrida più da tanti anni.

È che la visite medicale comprende anche la visita oculistica…

E io non amo molto le visite oculistiche…

Il fatto è  che alle visite oculistiche non mi sento miope, mi sento semplicemente scema.

Appoggio il viso sul quel trappolone con il binocolo e all’inizio non vedo nulla.

Il medico mi dice: che linea può leggere?

E io non vedo nessuna linea. Non so come dirglielo… tento di sorridere e dire qualcosa tipo “temo di non vedere nulla” ma appena scosto un po’ la testa mi fa subito: “non si muova!”

Me l’aveva anche pure detto..ma me l’ero scordato, tutta presa dal dubbio che ho sempre davanti all’oculista “penserà che sono analfabeta?”

Piano piano le linee compaiono… inizio a leggere…

Una K sembra una X… che gli dico? Non è così grave, sono quasi uguali…

Dico: K o X…

Non ha pietà.

“k o x?”

gli dico che non so scegliere.

Sospira.

L’oculista sadico.

Mi fa spostare in un altro binocolone.

La prova del daltonismo.

Facile…

Unico problema:

sono numeri. I numeri in francese prevedono lo studio dell’aritmetica. Che stronzi i francesi…non dicono settantasette, dicono sessantasedici. Non dicono novantacinque, dicono quattroventiquindici.

Che cattiverie…

Se sbaglio a dire un numero solo perchè sbaglio il conto e dico ottantacinque invece di novantacinque? Penserà che sono daltonica?

È possibile stressarsi anche per la visita oculistica?

Finalmente finisce, “aucun problème, mademoiselle.

Esco soddisfatta, anche stavolta ho dimostrato di saper leggere.

Visita successiva:

si tolga le scarpe e monti sulla bilancia.

Cosa?

Quanto peso saranno affari miei?

Mi vergogno… e poi mi fa togliere solo le scarpe? I jeans e la maglia? Quelli li calcola come tara o cosa? Scendo dalla bilancia. (no, non ve lo dico quanto peso, neanche sotto tortura).

Mi dice: venga qui al metro, si metta con le spalle al muro.

E io che ancora sto rimuginando su quanto possano pesare un paio di jeans e una maglia mi metto di fronte al muro, col naso sul metro. La dottoressa ride e mi gira gentilmente come i bimbi.

1.71. ganzo, sono cresciuta un centimetro in due mesi, in italia ero 1.70… ma in lussemburgo saranno decisamente più precisi. Da ora in poi posso fieramente affermare di essere “più di 1.70”.

soddisfatta mi rinfilo le scarpe.

Posso avere un lecca lecca adesso?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...